Ultima modifica: 15 Giugno 2021

Consulta provinciale degli studenti

  • La Consulta Provinciale degli Studenti (CPS) è un organismo istituzionale  su base provinciale. È composta da due studenti per ogni istituto secondario superiore della provincia, eletti dai loro compagni di scuola
  • La Consulta Provinciale, riunita in plenaria, elegge al suo interno un Presidente. Ogni CPS si dota di un proprio regolamento e si riunisce con frequenza regolare
  • Le Consulte danno vita a momenti di coordinamento e rappresentanza a livello regionale, che a loro volta alimentano un momento di coordinamento e di rappresentanza a livello nazionale, attraverso il Consiglio NazionaleCNPC, dove hanno l’opportunità di scambiarsi informazioni, ideare progetti integrati, discutere dei problemi comuni delle CPS e di confrontarsi con il Ministero dell’Istruzione, formulando pareri e proposte

Le funzioni principali delle Consulte sono:

-assicurare il più ampio confronto fra gli studenti di tutte le scuole superiori
-ottimizzare ed integrare in rete le attività extracurricolari
-formulare proposte che superino la dimensione del singolo istituto
-stipulare accordi con gli enti locali, la regione e le
associazioni, le organizzazioni       del mondo del lavoro
formulare proposte ed esprimere pareri agli ambiti territoriali, agli Enti Locali competenti e agli organi collegiali territoriali
istituire uno sportello informativo per gli studenti, con particolare riferimento alle attività integrative, all’orientamento e all’attuazione dello statuto delle studentesse e degli studenti
-progettare, organizzare e realizzare attività anche a carattere transnazionale
-designare due studenti all’interno dell’Organo Provinciale di Garanzia, istituito dallo Statuto delle Studentesse e degli Studenti

  • Il Decreto del Presidente della Repubblica N. 567 del 1996 s.m.i. costituisce il regolamento che disciplina la materia trattata dalla Direttiva N. 133 del 3 aprile 1996 del Ministro della Pubblica Istruzione. In esso sono contenute le norme che regolano le iniziative complementari e le attività integrative nelle istituzioni scolastiche
  • Per supportare gli studenti nell’informazione, nell’organizzazione interna e nella comunicazione delle CPS, è a disposizione il sito web: http://www.spazioconsulte.it
  • Presidente CPS di Prato: Niccolò Sanesi
  • Referente Provinciale Consulta degli Studenti di Prato: Maria De Simone

 

“Ricrederci – di nuovo, nuovi”: il messaggio di fine anno scolastico 2020/21 lanciato dalla Consulta Provinciale pratese

La Consulta degli Studenti di Prato, in collaborazione con il Teatro Metastasio e l’Ufficio Scolastico Provinciale, ha organizzato negli ultimi mesi, e realizzato nella mattina dello scorso 8 giugno presso il teatro Metastasio, l’evento “Ricrederci – di nuovo, nuovi”.

I rappresentanti della Consulta sono stati affiancati sul palco dallo scrittore e giornalista Graziano Graziani per la moderazione dell’incontro. Sono inoltre intervenuti all’evento il polistrumentista e cantautore Maestro Pellegrini, il professore Luca Bindi, titolare della cattedra di mineralogia e cristallografia dell’Università di Firenze e direttore del Dipartimento di Scienze della Terra dello stesso Ateneo, Luca Zacchini, attore del gruppo teatrale gli Omini, Niccolò Sanesi e Sandro Battaglia con alcune letture scelte, e la studentessa Sofia Mauro di School of Met, un progetto del Teatro Metastasio che mira a creare uno spazio di condivisione culturale e di riflessione rivolto a tutti coloro che frequentano le scuole di Prato, tramite incontri con studiosi, giornalisti e artisti.

L’evento dell’8 giugno ha fornito un’occasione per riflettere sulla ripartenza e “riCrederci” attraverso le arti, la musica ed il teatro. Il messaggio partito dai membri della Consulta della provincia pratese, sostenuto da tutto il mondo della scuola, dai settori dell’arte, della cultura, dello studio e della ricerca è quello di cogliere l’occasione del dramma della pandemia per cercare di migliorare il futuro di tutti, traendo da quanto è accaduto una importante lezione di vita che va nella direzione della solidarietà, del rispetto dell’ambiente e dei beni comuni fondamentali per la sopravvivenza del genere umano.

 

 

 


Normativa di riferimento

  1. Statuto delle Studentesse e degli Studenti, DPR n. 249/98
  2. Direttiva 133 del 3 aprile 1996 – Iniziative complementari e integrative
  3. DPR N. 567/96 – Regolamento iniziative complementari e attività integrative
  4. Nota Ministeriale di chiarimento sulle funzioni ed elezioni delle CPS
  5. Linee Guida Nazionali per i Regolamenti delle Consulte Provinciali degli Studenti